Carlino: individuato l’attentatore del rogo a Fano TV

Carlino: individuato l’attentatore del rogo a Fano TV

FANO – L’attentatore incendiario di Fano TV sarebbe stato individuato dalla Polizia. Secondo le indiscrezioni del quotidiano “Il Resto del Carlino” di Pesaro che oggi pubblica la notizia in prima pagina sulla cronaca locale, l’uomo che il 23 marzo scorso avrebbe appiccato le fiamme alla nostra sede in via Borsellino, sarebbe un pregiudicato di 32 anni di Montecchio (PU). Gli agenti del Commissariato e della Squadra Mobile di Pesaro gli avrebbero sequestrato oggetti (telefonini), indumenti e felpe per cercare tracce utili alle indagini. Ma la persona indagata, sempre secondo quanto riferisce il quotidiano, non avrebbe avuto alcun rapporto con Fano TV e soprattutto, per bocca del suo legale, smentisce qualsiasi coinvolgimento. Se ritenuto responsabile, dunque, avrebbe agito per conto di qualcuno. Per questo l’attenzione degli investigatori, in questi giorni, si è concentrata in particolare sulla ricerca di un mandante. Una ricerca che ormai è agli sgoccioli, e che presto svelerà anche il motivo di una azione così eclatante. “Sapevo che le indagini della Polizia erano ad una fase cruciale, ha dichiarato l’editore e direttore responsabile dell’emittente Marco Ferri, e per questo mi era stata chiesta la massima riservatezza. Un silenzio assoluto che ho mantenuto fino a questa mattina, quando purtroppo ho letto sul quotidiano la notizia della perquisizione a casa di quell’uomo. Spero che la fuga di notizie non comprometta lo sviluppo delle indagini e complichi le cose – ha concluso Ferri”.

 

Condividi:

Rispondi