Cancro alla bocca, a Fano lo screening per la prevenzione

Cancro alla bocca, a Fano lo screening per la prevenzione

Guardarsi in bocca può salvarci la vita. Questo semplice gesto potrebbe farci capire se abbiamo un tumore del cavo orale che fa registrare in Italia circa 8.000 nuovi casi e 3.000 decessi ogni anno.

Il tumore  si sviluppa nella bocca o cavità orale, cioè nel tratto iniziale del tubo digerente. Anche se facilmente visibile e diagnosticabile questo tumore è ancora oggi diagnosticato tardivamente con gravi conseguenze . La maggior parte dei casi di cancro orale sono causati dall’uso di tabacco e alcool, ma nello sviluppo del tumore sembrano intervenire anche fattori dietetici, stili di vita non corretti e infezioni. Tra le cause che possono favorire l’insorgenza di un tumore del cavo orale ci sono la scarsa igiene orale, la masticazione di tabacco e l’errato posizionamento di protesi dentarie.
Insieme all’odontoiatra e all’igienista, il paziente stesso può svolgere un ruolo determinante in questo tipo di prevenzione, eseguendo l’autoesame della bocca. Il carcinoma orale si presenta nella maggior parte dei casi come una modificazione di colore della mucosa, le sedi maggiormente colpite sono la lingua e il pavimento della bocca sotto alla lingua, oltre alle zone di confine con la faringe. Fondamentale la regola dell’Organizzazione mondiale della sanità: “Qualsiasi lesione che non guarisca o migliori sensibilmente dopo 14 giorni dalla rimozione dei possibili agenti eziologici è da considerarsi potenzialmente maligna e quindi da sottoporre a biopsia ed esame istologico”.Dato che alcune lesioni sono però invisibili a occhio nudo finchè poi non è troppo tardi, esiste un metodo scientifico per individuare tali lesioni e a Fano, presso il Poliambulatorio Odontoiatrico Master Group Fano è possibile effettuare l’esame dell’autofluorescenza che permette di illuminare i tessuti molli della bocca con una specifica luce, visibile solamente con lenti particolari e se si è in presenza di lesioni cancerose, questa luce non è visibile.

PER I LETTORI DI “OCCHIO ALLA NOTIZIA”, SARA’ POSSIBILE EFFETTUARE GRATUITAMENTE LO SCREENING, RECANDOSI AL POLIAMBULATORIO ODONTOIATRICO MASTER GROUP FANO, PER TUTTO IL MESE DI MAGGIO.

Il poliambulatorio odontoiatrico Mastergroupfano è composto da una squadra affiatata di dentisti, chirurghi e igienisti dentali, sempre pronti ad accogliere i pazienti e rassicurarli, garantendo loro un’assistenza odontoiatrica altamente competente e qualificata, dallo specialista all’assistente di poltrona, frequentiamo costantemente corsi di aggiornamento o di autoformazione. Mastergroupfano va oltre le aree di competenza di uno studio dentistico tradizionale.

mastergroup

Dr. Marco Corradini,

Dr. Andrea Giombetti,

Drs. Stefania Biagetti

 

Grazie ai suoi specialisti si sta caratterizando, oltre che per interventi di estrazione di ottavi inclusi o difficili, anche per interventi chirurgici quali rialzo del seno mascellare con rigenerazione ossea per inserimento di implantoprotesi.

Operiamo nell’ambito della ortognatodonzia per bambini ed adulti con una vasta gamma di soluzioni, dalle mascherine invisibili alla ortodonzia linguale.

APPROFONDIAMO L’ARGOMENTO….

Sono targati Italia gli occhiali speciali  che scovano il cancro alla bocca precoce: si chiamano ‘Goccles’ e sono stati progettati e realizzati dall’equipe dell’Unita’ Operativa di Chirurgia Maxillo-facciale del Complesso Integrato Columbus – Universita’ Cattolica di Roma, diretta da Sandro Pelo.

Goccles (Glasses for Oral Cancer – Curing Light Exposed – Screening), frutto di una ricerca coordinata da Alessandro Moro e Francesco Di Nardo, sono in grado di identificare lesioni tumorali precoci della mucosa orale e di indicarne con precisione i margini. Gli occhiali  funzionano sfruttando la luce delle lampade ‘fotopolimerizzanti’ presenti in ogni studio dentistico, provocando il fenomeno dell”autofluorescenza’ sulla mucosa del cavo orale.

Indossando gli occhiali e’ possibile osservare la riduzione di autofluorescenza provocata dalle cellule tumorali o displasiche grazie a un filtro ottico molto selettivo, che permette di evidenziare i tessuti malati o in procinto di ammalarsi”.

Lo strumento e’ stato testato su 32 pazienti ‘a rischio’ tumore, soggetti affetti da displasie e lesioni croniche o precedentemente trattati per carcinoma del cavo orale, forti fumatori e bevitori, pazienti in eta’ avanzata, ogni paziente e’ stato sottoposto a ispezione tradizionale del cavo orale, seguita da esame dell’autofluorescenza con gli occhiali.I test dimostrano che lo strumento funziona scovando tumori che possono sfuggire alla diagnosi tradizionale.

logo-goccles

 

Master Group Fano srl

Via del Ponte 16-16/a
61032 Fano PU
Tel. 0721/804099
Email: 
info@mastergroupfano.it
Seguici su: FACEBOOK

 

Condividi:

Rispondi