“Bramante – Genga”, inaugurato uno spazio espositivo di strumenti topografici dall’800 ad oggi

“Bramante – Genga”, inaugurato uno spazio espositivo di strumenti topografici dall’800 ad oggi

PESARO – Momento di festa, all’It economico – tecnologico “Bramante Genga” di Pesaro, per l’inaugurazione del nuovo spazio espositivo di strumenti topografici dall’800 ai giorni nostri, posto nell’atrio dell’istituto. Si tratta di materiale di grande interesse dal punto di vista storico e didattico, che evidenzia l’evoluzione della professione di geometra nel corso dei secoli e che contiene anche pezzi di valore.
“L’Istituto – ha evidenziato la dirigente scolastica Anna Gennari – si riappropria di un museo che fa onore alla scuola e che contiene strumenti preziosi che erano rimasti nella sede del vecchio ‘Genga’. Ringrazio gli ingegneri Luca Bondi e Paolo Santirocco che hanno progettato il nuovo spazio e naturalmente la Provincia di Pesaro e Urbino che con perspicacia ci ha sostenuto in questa operazione”.
“Abbiamo contribuito alla realizzazione di questo spazio espositivo – ha sottolineato il presidente della Provincia Daniele Tagliolini – poiché rappresenta un patrimonio da salvaguardare ed un valore aggiunto per la città e per l’intera provincia, con specificità utili anche agli studiosi. Un piccolo museo cittadino che ci auguriamo possa diventare anche oggetto di visite”.
Presenti alla cerimonia anche la dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Marcella Tinazzi, l’assessore alla Crescita del Comune di Pesaro Giuliana Ceccarelli, i dirigenti scolastici dei licei “Marconi” Riccardo Rossini e “Mamiani” Roberto Lisotti, l’ex dirigente del “Genga” Paolo Barchiesi, il dirigente dell’edilizia scolastica della Provincia Maurizio Bartoli con la responsabile dell’Ufficio istruzione Giovanna Frontini, il presidente dell’Ordine dei geometri Giovanni Corsini, oltre a molti studenti e docenti. Hanno partecipato all’iniziativa anche gli ospiti stranieri del progetto “Erasmus +” sulla sostenibilità (paesi partner Polonia, Romania, Germania e Francia), a cui il “Bramante Genga” partecipa con la classi IV Q dell’indirizzo economico e V BT dell’indirizzo tecnologico.

Condividi:

Rispondi