Bilancio più che positivo per il Fano rugby

Bilancio più che positivo per il Fano rugby

Fano(pu) – Non è riuscito a regalare ai propri tifosi la gioia di una vittoria esterna, ma siamo certi che i supporter fanesi siano rimasti comunque soddisfatti dalla prova fornita dalla squadra e in generale dall’andamento della stagione.

Finisce con una sconfitta per 29-21 la stagione del Fano Rugby che con la salvezza conquistata sul campo ampiamente, in questi ultimi mesi si è cimentato per la prima volta nella sua storia nei play off per la serie B. Tre vittorie e sette sconfitte il ruolino di marcia dei fanesi nella post season, ma salvo eccezione per un paio di partite, i ragazzi di Franco Tonelli hanno sempre venduto cara la pelle.

Così è stato anche ieri sul campo dei bolognesi del Pieve di Cento, abili a sfruttare una partenza in sordina degli ospiti e a contenere la loro reazione finale. 24-7 per i padroni di casa all’intervallo con meta fanese al 30esimo di Bargnesi (trasformata da Gasparini) utile ad interrompere un dominio che ha portato i bolognesi in meta 4 volte.

Tutta un’altra musica nella ripresa con un ottimo Fano che per poco non sfiora il colpaccio con le mete di Primavera (terzo) e Gasparini (37esimo) entrambi trasformate da quest’ultimo.

Finisce 29-21 per il Pieve di Cento, e il tecnico Tonelli commenta così a fine gara: “Grande applauso per i ragazzi che hanno disputato una buona partita mostrando un ottimo livello di gioco. Grazie a loro, alla società e ai tifosi per questa meravigliosa stagione che ci ha permesso di confrontarci con squadre più esperte e blasonate di noi”.

Ed è finito ieri anche il campionato dell’Under 16 che nonostante i tanti problemi è riuscita a raggiungere l’obiettivo stagionale, ovvero portare a termine tutte le gare nonostante l’organico ridotto.

Fanno festa invece le compagini Under 14 e MiniRugby. La squadra allenata da Sancilles, Bussaglia e Bargnesi infligge un sonoro 31-0 al Legio Picena e un 22-0 all’Ascoli nel triangolare andato in scena a San Benedetto mentre i “baby” tornano dalle trasferte di Ancona e Fabriano dopo il raggruppamento regionale consapevoli dei vistosi progressi fatti da tutto il settore giovanile.

Condividi:

Rispondi