Gli imprenditori Bertozzini e Bruscoli sono da oggi cittadini onorari di Fermignano – VIDEO

Gli imprenditori Bertozzini e Bruscoli sono da oggi cittadini onorari di Fermignano – VIDEO

FERMIGNANO – Due nuovi cittadini a Fermignano. Sono state consegnate oggi, giovedì 26 luglio, le cittadinanze onorarie al cavaliere Gastone Bertozzini presidente di Tvs S.p.a. e a Gianfranco Bruscoli, presidente di Imab Group. Due industrie che in totale contano circa mille dipendenti con un fatturato di 200 milioni di euro.
Una giornata importante per Fermignano che celebra la sua patrona, Santa Veneranda, e che da quest’anno ha deciso di accoppiare alle celebrazioni religiose un riconoscimento a chi con il proprio lavoro ha saputo raccontare, ed esportare, il nome di Fermignano fuori dai confini territoriali, seminando però al suo interno un sentimento positivo e di crescita.
“Oggi è la giornata più importante per Fermignano perché celebriamo Santa Veneranda e consegnamo la cittadinanza onoraria, le prime due del nostro paese, a due imprenditori del territorio che hanno fatto conoscere il nostro paese in tutto il mondo, ovvero al cavaliere Bertozzini e a Bruscoli che festeggiano 50 anni di attività. Attività che sono all’interno di Fermignano – ha spiegato il sindaco Emanuele Feduzi -. Loro da mezzo secolo sono qui ed hanno portato vitalità senza dimenticare la parte economica: Tvs e Imab sono le due aziende più importanti. Con la pergamena della cittadinanza abbiamo consegnato la medaglia del Caradosso che raffigura il cittadino più importante di Fermignano, Donato Bramante”.
Tanta l’emozione durante la cerimonia alla quale ha partecipato anche il presidente della Provincia Daniele Tagliolini e Renato Claudio Minardi, vice presidente del Consiglio regionale che ha donato ai due imprenditori una speciale targa a nome della Regione Marche.
Ad accompagnare i nuovi cittadini di Fermignano famigliari, amici e collaboratori per suggellare un momento importante.
“Ringrazio la comunità e il sindaco di Fermignano per avermi concesso questo riconoscimento, inaspettato, e che mi fa molto piacere. Non so se sono stato un bravo imprenditore, si poteva fare sicuramente di più, in ogni caso credo di aver dato un contributo per far sì che Fermignano diventasse il terzo polo industriale della provincia e credo che se si avesse avuto la Fano – Grosseto sarebbe stato positivo per lo sviluppo di tutte le imprese e per il turismo. Il segreto per raggiungere alti livelli – ha svelato Gastone Bertozzini – è lavorare, lavorare e lavorare ma anche un po’ di fortuna ed ingegno. Dedico questo riconoscimento a mio padre”.
“Un riconoscimento molto importante per un traguardo che dura da 50 anni, diventare un cittadino di Fermignano mi onora tantissimo – ha detto emozionato Gianfranco Bruscoli – . Io credo che il segreto per raggiungere certi livelli in un momento di grande cambiamento come quello di oggi sia essere veloci e di moda, è questo il mio motto. Ora sono cittadino di Fermignano come molti miei collaboratori e dedico questo momento a mio padre che con i suoi insegnamenti, tutt’ora presenti, ha contribuito tutti i giorni a raggiungere questo traguardo anche se è venuto a mancare 12 anni fa. Un ringraziamento va alla mia famiglia, ai miei collaboratori e anche all’ingegner Rossi che da 25 anni fa parte di questa avventura”.
Nel pomeriggio l’amministrazione comunale ha consegnato i riconoscimenti agli studenti meritevoli del comune.

Condividi:

Rispondi