Bar e ristoranti di Fano si autotassano per Arquata del Tronto

Bar e ristoranti di Fano si autotassano per Arquata del Tronto

Anche i ristoranti e i bar di Fano sono scesi in campo in favore dei terremotati. Nel giro di poche ore, grazie ad un passaparola che è destinato a far aumentare il coinvolgimento, 15 esercenti si sono autotassati di 100 euro per correre in aiuto delle popolazioni colpite dal sisma.

Cile’s, Il Cuciniere, Osteria dalla Peppa, Offucina, Gioia, Caffè Cristallo, Enoteca Dall’Oste, Osteria A26, La Lanterna, Sambuga, La Mandria, Sampietrino, Orfeo, Chalet del Mar e Da Farina, sono i primi esercenti ad aver aderito.

“Ci siamo sentiti in dovere di fare qualcosa – dice Giorgio Andrea Ricci  del ristorante Cile’s – e in poche ore abbiamo già raccolto 1.500 euro. Lo consideriamo un primo intervento perché molti altri colleghi non sono nemmeno a conoscenza di questa iniziativa che è partita con il passaparola”.

Il consigliere regionale Mirco Carloni, che ha visitato i luoghi colpiti dal terremoto ed è in contatto con l’Amministrazione comunale di Arquata del Tronto, ha suggerito di destinare i fondi raccolti proprio a questo Comune che ha necessità di acquistare farmaci.

“Effettueremo subito un bonifico urgente ed invito anche tutti gli altri colleghi che vogliono aderire a questa iniziativa a contattarmi perchè la raccolta continuerà anche nei prossimi giorni”. Il numero da contattare è 348.8097388

Condividi:

Rispondi