Banca Marche: sequestri per 15 mln di euro a tre persone

Banca Marche: sequestri per 15 mln di euro a tre persone

ANCONA – Venti conti correnti, partecipazioni societarie, due abitazioni a Bologna, una a Parma e due a Roma, tra cui una palazzina in via Archimede nella zona dei Parioli intestata a una società riconducibile a familiari dell’ex dg di Banca Marche Massimo Bianconi. Ammontano a circa 15 milioni di euro i sequestri eseguiti anche nelle Marche, in Puglia e Lombardia dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Ancona nello stralcio dell’inchiesta sul ‘buco’ miliardario di BM, coordinati dal procuratore capo facente funzioni Irene Bilotta e dai pm Serena Bizzarri, Andrea Laurino e Marco Pucilli. I sequestri, in parte riguardanti presunti profitti di reato in parte preventivi per equivalente, riguardano oltre a Bianconi e all’imprenditore Vittorio Casale, anche un altro imprenditore pugliese: la contestazione per tutti è relativa l’art. 2635 del codice civile, la corruzione tra privati.

Condividi:

Rispondi