Banca Marche, Minardi illustra in Consiglio l’istituzione della Commissione d’Indagine

Banca Marche, Minardi illustra in Consiglio l’istituzione della Commissione d’Indagine

MARCHE – Saranno nove i membri della commissione d’indagine su Banca Marche, tutti i capo gruppo consiliari. L’Assemblea legislativa l’ha istituita oggi, dopo la richiesta presentata dai consiglieri regionali della maggioranza, dal Presidente Ceriscioli e dagli Assessori Casini, Bora, Cesetti, Sciapichetti. A illustrare la delibera di costituzione il Vice Presidente del Consiglio regionale, Renato Claudio Minardi, che nel suo intervento ha ribadito la necessità di fare chiarezza: “Non solo per dare risposte al Consiglio regionale ma soprattutto ai tanti marchigiani che sono rimasti coinvolti dalla vicenda e che hanno visto svanire risparmi e anni di fatiche.”

Lo ricordiamo che sono circa 43 mila gli azionisti che hanno perso tutto o buona parte dei loro risparmi e l’obbiettivo della Commissione è quello di comprendere e ricostruire quanto avvenuto.

“Come Consiglio regionale – ha proseguito Minardi – credo sia giusto e opportuno istituire questa commissione per approfondire ciò che è accaduto e che ha portato al dissesto finanziario della banca. Accanto alle perdite dei risparmiatori vanno aggiunte anche quelle subite dalle Fondazioni bancarie di Pesaro, Macerata, Jesi e Fano, quest’ultima in misura minore, che hanno perduto quasi tutto il loro capitale. Questo si tramuta inevitabilmente in un grande danno per i marchigiani che non potranno contare sui costruttivi finanziamenti che queste istituzioni hanno sempre destinano al sociale, al volontariato, alla cultura, alla sanità e all’istruzione.”

L’azione e la volontà del Consiglio regionale è inoltre rafforzata dal fatto che la Giunta regionale ha deliberato di dare mandato ai propri uffici legali di predisporre gli atti per la costituzione di parte civile in ogni eventuale procedimento a carico degli ex amministratori della vecchia Banca Marche presunti responsabili del dissesto.

La Commissione, che sarà costituita entro dieci giorni da oggi dal Presidente Mastrovincenzo, avrà tre mesi di tempo per concludere i sui lavori e presentare le proprie conclusioni all’Assemblea legislativa.

Condividi:

Rispondi