Baia Flaminia Pesaro. 50 enne rischia di annegare salvata dai bagnanti

Baia Flaminia Pesaro. 50 enne rischia di annegare salvata dai bagnanti

PESARO – Prosegue con elevata intensità l’attività della Guardia Costiera di Pesaro dal periodico controllo sul rispetto dell’Ordinanza di Sicurezza Balneare e sull’esposizione delle previste indicazioni attinenti la Bandiera Blu, ai frequenti interventi di soccorso in mare ed addirittura a
terra.
Il gommone G.C. 142 di grande utilità nell’ “Operazione Mare Sicuro” che, come noto, durerà per tutta la stagione estiva, ha sorpreso nelle acque di Gabicce un natante da diporto ancorato nel tratto di mare all’interno delle barriere frangiflutti, ed un acquascooter intento a navigare entro la fascia riservata ai bagnanti all’altezza di Casteldimezzo. Nel corso del pattugliamento tardo pomeridiano e dopo l’orario di operatività del servizio degli Assistenti
bagnanti, lo stesso gommone è stato immediatamente dirottato dalla Sala Operativa della Guardia Costiera pesarese verso la falesia del San Bartolo – lato Baia Flaminia per un principio di annegamento.
Una signora pesarese di 50 anni circa ha perso conoscenza in acqua e prontamente condotta a riva dai presenti in spiaggia, tra cui un medico, ha ricevuto la primissima assistenza, continuata dal Servizio 118 alla presenza dei Militari della Guardia Costiera, per il successivo trasporto in Ospedale per il dovuto monitoraggio delle condizioni di salute.
Il gommone G.C. 142 e la Motovedetta CP 872 della stessa Guardia Costiera, hanno poi battuto palmo palmo il tratto di mare all’interno ed al di fuori delle barriere frangiflutti dal San Bartolo al porto, sino a quando non vi fosse l’assoluta certezza, poi confermata, che la signora
fosse in zona da sola.
Infine un Militare della Guardia Costiera, ma questa volta incidentalmente, si è trovato a
prestare la prima assistenza, durante il disbrigo di rituali pratiche in uffici vari, ad uno scooterista a seguito di un urto con un’autovettura tra viale Marconi e via Bertozzini, in attesa dei soccorsi e della pattuglia della Polizia Municipale.
La Guardia Costiera di Pesaro, specie in una stagione ad alta frequenza di avventori della costa e del mare, tiene a raccomandare di prestare sempre la dovuta prudenza ed ad improntare ogni condotta alla massima sicurezza, sia per la balneazione che per la navigazione, tenendo conto delle condizioni di vento e di mare e dei divieti e delle condizioni stabilite specie dalle Ordinanze Balneari.

Condividi:

Rispondi