Avvio dei saldi in concomitanza con la Notte Rosa, “una vittoria per il commercio”

Avvio dei saldi in concomitanza con la Notte Rosa, “una vittoria per il commercio”

PESARO – Ricevuta la conferma da parte della Regione Marche dell’avvio dei saldi estivi al 3 luglio, Confesercenti di Pesaro e Urbino parla di una vittoria per il commercio: “Sappiamo, ancora in via informale, che la Regione ha accolto la nostra richiesta, avanzata in collaborazione con il Comune di Pesaro, di anticipare i saldi estivi di un giorno, in concomitanza con la ‘Notte Rosa’ –afferma Alessandro Ligurgo responsabile Affari Generali di Confesercenti Pesaro – per noi si tratta di un risultato importante, una vera e propria vittoria, perché ci permette di sfruttare al meglio un evento che ha, da anni, ha grande richiamo mediatico e che, altrimenti, sarebbe stata un’occasione persa in partenza per i nostri operatori”.

“Ringraziamo il nuovo Assessore al Commercio della Regione Marche Manuela Bora –aggiunge Ligurgo- perché, a pochi giorni dal suo insediamento, ha saputo dare una pronta risposta alla categoria, rendendosi subito disponibile a firmare il provvedimento. Peccato per il ritardo, non imputabile, come già detto, a questa nuova Amministrazione regionale, con il quale la decisione viene formalizzata e che pagheremo soprattutto in termini di comunicazione, ma cercheremo di recuperare il tempo perso, informando quanto più possibile operatori e cittadini. Invitiamo fin da subito i commercianti a sfruttare l’occasione e ad essere pronti il 3 luglio, ricordando loro che, per le vendite di fine stagione, non è più necessaria alcuna comunicazione al Comune”.

“Sulla modalità di organizzazione dei saldi –conclude il responsabile Confesercenti- la nostra posizione resta invariata: la richiesta è quella di posticipare l’inizio dei saldi estivi a fine luglio – primi di agosto, quando davvero si può parlare di vendite di fine stagione. I commercianti non possono più permettersi di vendere la merce scontata quando l’estate è appena agli inizi”.

Condividi:

Rispondi