Associazione “Renatoè”: donati due televisori alla Pediatria del San Salvatore

Associazione “Renatoè”: donati due televisori alla Pediatria del San Salvatore

Pesaro – L’associazione Renatoè ci ha preso gusto e non si ferma. Dopo aver arredato la Ludoteca della Pediatria di Pesaro e donato due saturimetri ed un venoscopio, insieme all’Associazione Sportiva Dilettantistica Hip Hop Connection torna alla carica e riempie un vuoto. Due stanze, delle sette presenti in Pediatria, non erano dotate di televisore. Ora non è più così. L’aspetto dell’accoglienza in reparto non ha più nessuna sfumatura: ogni stanza è dotata di televisione e letto per la mamma; inoltre anche una cucina sempre aperta ai familiari dei piccoli pazienti. I due televisori, che chiudono il cerchio dell’accoglienza, sono stati acquistati anche grazie al contributo del Centro Hip Hop Connection di Pesaro, diretto da Chrystelle De Saint Maurice, che ha messo a disposizione i proventi ricavati dal saggio di danza dello scorso giugno. E già si pensa al futuro. Oggi il primario della Pediatria di Marche Nord, Leonardo Felici, ha fatto una nuova richiesta: “L’associazione Renatoè è sempre molto attenta: ci chiede spesso se abbiamo bisogno di qualcosa e fa le sue donazioni in base alle nostre esigenze. Per la Neonatologia ci servirebbe il “raffreddamento neonatale”. Il primario lo ha chiesto a Danilo Casadio. E lui non si è affatto tirato indietro.

Nella foto: Da sinistra Danilo Casadio dell’associazione Renatoè, Leonardo Felici (primario delle Pediatrie di Marche Nord), Chrystelle De Saint Maurice (Centro Hip Hop Connection di Pesaro), e Riccardo Ascani, tesoriere dell’associazione Renatoè

Condividi:

Rispondi