Assegnazione Palestra F. Montesi, Delvecchio: “Vogliamo chiarezza”

Assegnazione Palestra F. Montesi, Delvecchio: “Vogliamo chiarezza”

FANO – “Quando lo dicembre scorso avevamo dichiarato inadeguato il nuovo regolamento dello sport per le associazioni sportive Fanesi non ci saremmo mai aspettati un epilogo di questo genere.

La giunta Comunale con una delibera la n. 141 del 28/04/2015 passata sotto silenzio per le concomitanti elezioni regionali decise che alcune palestre fanesi sarebbero state destinate solo ad alcune società sportive, alla faccia della trasparenza e del regolamento approvato in Consiglio Comunale che concede pari opportunità alle società di promozione sportiva.

La palestra F. Montesi di Sant’Orso che per tanti anni è stata utilizzata come palestra per bambini di 4/5/6 anni per la promozione del gioco del calcio con apposite scuole calcio che hanno formato migliaia di bambini, sono state escluse dal bando di assegnazione, con il grande disagio di centinaia di Famiglie che utilizzano il servizio di scuola calcio, che saranno costrette alla rinuncia dell’ indirizzo sportivo.

Con la delibera 141 che dà queste indicazioni specifiche quasi mirate, scuola “F. Montesi”- pratica delle ginnastica; scuola “Tombari”- pratica della pallacanestro; “Dini Salvalai”,”A.Zattoni”,”O.Leonardi”- pratica della pallavolo; Metaurilia- pratica del pugilato, di fatto si nega alla maggior parte delle associazioni di promozione sportiva di potere partecipare alle gare di assegnazione delle palestre.

Il bando di assegnazione per la palestra F. Montesi è avvenuto con grande tempismo prima delle Elezioni Regionali con determina 823 del 21/05/15 con scadenza bando del 09/06/15 quindi soli 18 giorni di affissione e viene aggiudicata con determina 972 del 17/06/15 alla società ASD ginnastica Aurora, in pratica unica partecipante visto il punteggio conseguito.

Incredibile che proprio il regolamento voluto e approvato dalla giunta sia disatteso, perché il Regolamento degli impianti sportivi approvato dal Consiglio Comunale indica all’articolo 3, che nelle palestre scolastiche si potrà effettuare attività sportiva giovanile e che spetta alla Giunta individuare gli elementi essenziali per la concessione in uso degli impianti sportivi, mediante la scelta dei criteri da applicare per l’assegnazione degli spazi, nel rispetto delle priorità indicate nel Regolamento.

Se i criteri sono la sola pratica della Ginnastica, non si può parlare di criteri di scelta, ma di preferenza discrezionale, ovvero determinata senza criteri.

Presenterò una interrogazione sulla vicenda per verificare gli aspetti singolari della vicenda oltre che le tempistiche di approvazione altrettanto anomale”.

F.to Davide Delvecchio gruppo consiliare Insieme per Fano – UDC

Condividi:

Rispondi