Aspettando Madama Butterfly Peri Luigi Pizzi incontra gli studenti

Aspettando Madama Butterfly Peri Luigi Pizzi incontra gli studenti

FANO – Pier Luigi Pizzi torna da regista al Teatro della Fortuna dopo l’esperienza di fine millennio del Festival Barocco, firmando regia, scene, costumi e luci di Madama Butterfly di Puccini che andrà in scena giovedì 26 e sabato 28 novembre (buio in sala ore 20.30), coproduzione del Teatro della Fortuna insieme ai Teatri di Ascoli e di Fermo nell’ambito della Rete Lirica delle Marche.

Un ritorno graditissimo che conferma ancora una volta la cifra del grande maestro che da sempre sostiene e pratica un teatro “etico”, che manifesti un valore morale e che sia quindi anche “sostenibile” economicamente. Una visione al passo con i tempi che viviamo e che Pizzi rinnova ogni volta nei suoi lavori e nelle sue scelte, come quella di incontrare la mattina di giovedì 26 novembre alle 11.00 al Teatro della Fortuna 180 studenti delle scuole secondarie (Scientifico Torelli, i quattro istituti del Polo 3, Istituto Tecnico Battisti).

Un’occasione preziosa per gli studenti del territorio di conoscere un capolavoro del melodramma attraverso le parole di uno dei più importanti registi di lirica europei. Pier Luigi Pizzi è artista dalla lussureggiante immaginazione, visionario creatore di immagini e simboli ricercati, alieni dal realismo naturalista, maestro dell’illuminazione. È stato lo scenografo della Compagnia dei Giovani di Valli e De Lullo con cui ha prodotto per più di un ventennio spettacoli entrati nella storia del teatro di prosa. Si è affermato nel cinema, collaborando con registi come Bolognini, Montaldo, De Sica e Fellini. Nel 2006 ha ricevuto dalla Critica Italiana il suo ottavo Premio Abbiati, per il miglior spettacolo lirico dell’anno.

Giovedì sera si aprirà il sipario su Madama Butterfly che riprende la parte centrale dell’allestimento del Macerata Opera del 2009 firmato da Pizzi, il quale ha rifondato l’idea dello spettacolo che fu in origine pensato per un vastissimo palcoscenico all’aperto, com’e lo Sferisterio di Macerata: “mi ritengo estremamente felice – dichiara il regista – del risultato di questa operazione. Questa è un’opera dove la musica è il motore di tutto ma il libretto è importante. Per cui ho chiesto ai cantanti di essere anche attori. Il tutto per proporre al pubblico una rappresentazione comprensibile e coinvolgente al massimo. Ringrazio dunque il cast eccellente che mi ha seguito con professionalità fiducia e passione.”

In scena Donata D’Annunzio Lombardi (Butterfly), Vincenzo Costanzo (Pinkerton), Raffaella Lupinacci (Suzuki), Aliona Staricova (Kate Pinkerton), Damiano Salerno (Sharpless), Gregory Bonfatti (Goro), Andrea Porta (Yamadori), Alessio De Vecchis (Bonzo), Davide Filipponi (commissario imperiale), Gianfranco Gricinella (ufficiale del registro), Margarita Guglielmi (madre di Cio-Cio-San), Serena Allevi (cugina), Carlo Cittadini (Dolore). Sul podio Francesco Ivan Ciampa dirige l’Orchestra Sinfonica Rossini e il Coro Ventidio Basso preparato da Giovanni Farina.

Il botteghino
Biglietti da € 5,00 a € 50,00, riduzioni per giovani fino a 26 anni.
Info: 0721 800750, botteghino@teatrodellafortuna.it

Biglietterie online

I biglietti si possono acquistare anche dal sito www.vivaticket.it (o attraverso Pagine Gialle chiamando il numero 89.24.24) o dal sito www.liveticket.it.

www.teatrodellafortuna.it
Facebook, Instagram, Periscope, Pinterest, Twitter, Vine

Condividi:

Rispondi