Arriva il “drogometro” ,alleato con l’etilometro, per la prevenzione degli incidenti stradali

Arriva il “drogometro” ,alleato con l’etilometro, per la prevenzione degli incidenti stradali

Pesaro- La Sezione Polizia Stradale di Pesaro, ha effettuato, nella notte scorsa , specifici servizi volti a prevenire e contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’influenza degli stupefacenti.

I controlli, articolati con un dispositivo complesso di più pattuglie che si sono avvicendate  lungo le principali arterie cittadine e tratte provinciali,  hanno permesso di effettuare verifiche capillari, sottoponendo, con strumentazione tecnica, a verifica complessivamente un centinaio di  conducenti.

Il servizio – periodicamente predisposto  – la scorsa notte, però , ha visto introdotta la sperimentazione di un  nuovo sofisticato sistema di rilevamento di sostanze stupefacenti attraverso l’analisi della saliva. La nuova apparecchiatura in uso esclusivo questo fine settimana  alla Polizia Stradale di Pesaro, è stato utilizzato in via sperimentale insieme all’etilometro durante i controlli .

È dunque approdato  a Pesaro, in dotazione in via sperimentale alla Specialità della Polizia di Stato di via Gagarin , il “drogometro” (nome scientifico Alere DDS2), uno strumento in grado di rilevare attraverso l’analisi della saliva la presenza di sostanze stupefacenti.

Un medico della Polizia, presente durante i controlli , a bordo di un camper della Polizia, con il cd ‘drogometro’ – definizione impropria ma di suggestione mediatica -, ha effettuato, nel rispetto della privacy,  durante tutta la notte – assistito da personale infermieristico altamente specializzato – prelievi  su campioni di saliva dei conducenti  di volta in volta intercettati a caso e fermati per le verifiche.  Il sistema  –  l’ Alere DDS2 – è in grado, con un doppio passaggio di riscontro , di verificare la  positività ed il tipo di sostanza assunta.

In caso di esito positivo la patente viene sospesa immediatamente per 10 giorni e il campione inviato al laboratorio al Centro di Ricerche di Laboratorio e Tossicologia Forense della Direzione Centrale di Sanità di Roma per analisi più approfondite che certificheranno il tipo di stupefacente  e il valore presente al momento della guida.

Il “drogometro”, consente di misurare in tempo reale, proprio come un alcoltest, se l’automobilista ha assunto droghe. L’interpretazione dei risultati viene effettuata dall’analizzatore portatile Alere DDS2, che indica  l’eventuale positività o negatività alle sostanze oggetto del test oppure la necessità di eseguire un test di laboratorio.
Il risultato positivo indica che la concentrazione di sostanza nel campione di saliva è superiore al valore di cut-off (valori soglia che determinano la positività o negatività del test) indicato per la sostanza specifica.

Nel servizio in argomento sono state impiegate quattro pattuglie della Polizia Stradale di Pesaro , oltre a l’impegno di  un Ufficio Mobile Sanitario , con a bordo un medico della Polizia di Stato e tre operatori tecnici infermieristici.

Complessivamente, nonostante la pioggia battente,  sono stati  controllati 56 veicoli ed  identificate  66 persone , elevati oltre 20 contesti per violazioni di comportamento e proprio nella notte appena trascorsa, sono state ritirate due patenti dopo gli esiti positivi ai rilievi. Per un quarantenne pesarese , oltre ad un importante tasso alcolemico di 1,40 g/l ,  già una prima immediata positività a cocaina ed a oppiacei .

Per una altro 35 enne  anconetano, poi, la positività all’alcool è stata rilevata nell’ambito di un  rocambolesco incidente , che ha coinvolto tre autovetture  con cinque feriti –  proprio all’alba di questa mattina , sulla tratta dell’A14 , nei pressi di Senigallia   .

I servizi continueranno nei prossimi giorni con le stesse finalità ,su tutto il territorio,  ma anche su quadranti orari diversi

Condividi:

Rispondi