Approvati i regolamenti su videosorveglianza delle isole ecologiche e “Cittadinanza Attiva”

Approvati i regolamenti su videosorveglianza delle isole ecologiche e “Cittadinanza Attiva”

FANO – Le commissioni congiunte I e IV, nella giornata di lunedì 22 giugno hanno approvato il regolamento “Per la cura, la rigenerazione ed una fruizione partecipata dei beni comuni urbani”.
“Si tratta – spiega il consigliere comunale del Pd Alberto Bacchiocchi – di un regolamento che istituisce per la prima volta nel Comune di Fano, principi e norme di disciplina nella collaborazione tra l’Ente e i cittadini, sia singolarmente che riuniti in associazioni, ma regolamenta anche, in via del tutto unica, un rapporto di collaborazione tra ente comunale e aziende private. Fano, come tanti altri comuni, è ricca di spirito civico e di iniziativa con un numero rilevanti di associazioni e gruppi che già lavorano per lo sviluppo culturale, la tutela ambientale e la crescita sociale della comunità, e con questo atto, comunemente definitivo di “Cittadinanza attiva”, si disciplinano le forme di collaborazione dei cittadini con l’Amministrazione per la cura e la valorizzazione dei beni comuni, tramite interventi intesi come concreta manifestazione della partecipazione alla vita della comunità”.

“Il regolamento – continua Bacchiocchi – prevede interventi sugli spazi pubblici e sugli edifici (gestione condivisa, cura e manutenzione ordinaria); di innovazione sociale (attività e progetti a carattere culturale, ambientale, sportivo, turistico, economico e sociale); di promozione della creatività urbana (sperimentazione artistica e riqualificazione delle aree). Si tratta di un patto di collaborazione che, oltre a definire obiettivi, tempi e modalità di azione, potrebbe prevedere una serie di agevolazioni per i cittadini stessi: esenzione in materia di imposte, tasse e diritti. Ma soprattutto questo progetto tende a sviluppare e valorizzare il senso civico di appartenenza nella comunità in cui si vive, soprattutto nei confronti delle nuove generazioni. Una nuova, affascinante sfida che questa giunta comunale ha deciso di affrontare”.

“Sempre nella giornata di lunedì 22 giugno – aggiunge Alberto Bacchiocchi consigliere comunale del Partito Democratico – la commissione I e V, hanno approvato il regolamento per la disciplina della videosorveglianza nel Comune di Fano. Un regolamento che permetterà al comune di Fano di installare un sistema di videosorveglianza per ragioni di sicurezza urbana, nonché per il controllo del corretto smaltimento di rifiuti nel territorio. Si inizierà dal controllo dei rifiuti, con un sistema di telecamere mobili, che saranno fatte ruotare sulle circa 300 isole ecologiche di Fano. Aset si farà carico dell’acquisto delle apparecchiature tecnologiche, stimato sulla cifra di poche migliaia di euro, e sarà poi la polizia municipale a visionare le immagini rilevate, valutare l’infrazione commessa, e procedere con il verbale a carico del trasgressore. È un primo decisivo passo, di contrasto contro un brutto fenomeno che regolarmente viene rilevato nella nostra città, e soprattutto un forte segnale nei confronti di chi non rispetta le regole, e per questo dovrà pagare”.

Condividi:

Rispondi