Anche a Fano le Sentinelle in piedi in difesa della famiglia e della libertà di espressione

FANO – “Grande partecipazione venerdì 24 Luglio in difesa della famiglia tradizionale e contro l’ideologia di genere.
Oltre cinquanta persone hanno manifestato pacificamente nella tensostruttura di Sassonia in difesa della famiglia naturale composta da un uomo e da una donna, contro l’ideologia di genere, contro l’abominevole pratica dell’utero in affitto e contro la negazione della libertà di espressione.
Diversi sono i decreti in discussione in Parlamento che stanno minando nelle fondamenta la famiglia naturale, dal DDL Cirinnà che vorrebbe aprire la strada alle unioni civili di coppie dello stesso sesso al DDL Scalfarotto contro l’Omofobia passando per il DDL Fedeli depositato in Senato orientato all’ insegnamento dell’educazione di genere nelle scuole di ogni ordine e grado. Particolare attenzione va rivolta all’orribile pratica della maternità surrogata ossia dell’utero in affitto che aprirebbe di fatto la strada ad una nuova schiavitù delle donne e alla mercificazione della procreazione.
Le Sentinelle in Piedi, che ricordiamo sono un movimento aparito-apolitico-aconfessionale, hanno manifestato pacificamente e lo faranno ancora per risvegliare le coscienze e non abbassare la guardia verso ideologie che in nome dell’uguaglianza e della libertà senza confini inquinano la natura stessa dell’essere umano cercando di distruggere alle sue basi la famiglia tradizionale, creando nuove forme di schiavitù della donna e trasformando i figli da dono ad oggetto di desiderio o ancora peggio in prodotti da costruire in laboratorio, salvo poi rifiutarli se non corrispondono alle aspettative dei genitori che li hanno ordinati.
Vi sono lobbies e centri di potere che vorrebbero mettere il bavaglio alla libera informazione ipotizzando persino il carcere per chi non la pensa come i gruppi LGBT. Diventerebbe pertanto impossibile esprime liberamente e pacificamente il proprio pensiero senza incorrere in un grave reato e ciò è inaccettabile.
Le Sentinelle in piedi continueranno a vigilare a livello nazionale e locale per sensibilizzare le coscienze ed impedire che la famiglia naturale venga rasa al suolo in nome di una nuova liberà che purtroppo imprigiona le coscienze, trasforma l’utero in oggetto commerciale e relega i figli a semplice prodotto ed oggetto del desiderio”.

Angela Gabbianelli

Andrea Montalbini

Condividi:

Rispondi