Ambiente e storia alla “festa degli alberi”

Ambiente e storia alla “festa degli alberi”

MOMBAROCCIO – Prende il venerdì 5 maggio a Mombaroccio la “Festa degli Alberi e dei prodotti tipici locali”, che fino a domenica 7 maggio proporrà tante iniziative all’insegna dell’ambiente, con i migliori florovivaisti del territorio, mercatini a tema, specialità dell’enogastronomia e artigianato locali, laboratori, mostre, convegni e occasioni di divertimento per grandi e piccoli, con largo spazio alle scuole. L’edizione 2017 ha come protagonista la lavanda, pianta officinale dalle elevate proprietà benefiche (antinfiammatorie, cicatrizzanti, sedative ecc.), che da qualche anno ha conquistato anche le colline del territorio, grazie alla presenza di una delle piantagioni più estese della regione. Promossa dalla pro loco di Mombaroccio con i patrocini di Comune, Provincia di Pesaro e Urbino, Regione Marche (giunta e consiglio regionale) e Copagri, la manifestazione vede quest’anno la partecipazione della pro loco gemellata di Sappada (Belluno), con le proprie tipicità enogastronomiche e artigianali. Il recente gemellaggio tra le due pro loco intende infatti favorire scambi culturali, conoscenza delle reciproche tradizioni e sviluppo turistico, con risvolti economici per i produttori di entrambi i territori.

“Una tre giorni dedicata all’ambiente, alla sua promozione e salvaguardia – evidenzia il presidente della pro loco di Mombaroccio Damiano Bartocetti -, resa possibile grazie alla collaborazione di tanti volontari. L’apporto del volontariato è preziosissimo, perché ci consente di organizzare eventi che permettono a tante persone di visitare il nostro borgo e conoscere le sue bellezze, dando slancio anche all’economia locale”.

“Si è creata una bella collaborazione tra pro loco, associazioni e amministrazione comunale – sottolinea il sindaco di Mombaroccio Angelo Vichi – per un evento che si ripropone di anno in anno, ma che è sempre nuovo. E’ interesse del Comune sostenere concretamente le iniziative che valorizzano il territorio e le sue tipicità: lavoriamo insieme per lo stesso obiettivo”. Importante anche la partecipazione delle scuole: da quella dell’infanzia “Il Castello delle Meraviglie” di Mombaroccio alla scuola primaria “Mombaroccio”, dalla secondaria di primo grado “Barocci” al liceo artistico “Mengaroni” di Pesaro e Istituto tecnico agrario “Cecchi” di Pesaro. L’ingresso è libero, con servizio navetta gratuito dai principali parcheggi del Comune. Ma vediamo il programma:

Venerdì 5 maggio – Dalle ore 9.30, al teatro comunale, si svolgerà il seminario “Coltivazione delle piante officinali e utilizzo degli oli essenziali, tra passato e futuro” in collaborazione con Copagri, Appo e Assam. Il programma dettagliato è sul sito www.prolocomombaroccio.it sezione “Festa degli Alberi 2017”.

 

Sabato 6 maggio – Alle ore 10.30, al teatro comunale, convegno “Sguardi e visioni” a cura degli alunni della scuola secondaria di primo grado “Barocci”. Dalle ore 15 alle 17 laboratorio a cura della scuola materna “Il Castello delle meraviglie” di Mombaroccio dal titolo “Per fare un albero ci vuole…”. Dalle ore 15 alle 19 laboratorio di semina per i più piccoli e dimostrazioni a cura degli allievi dell’Istituto tecnico agrario “Cecchi” di Pesaro, con possibilità di acquistare i prodotti realizzati all’interno dell’istituto.

 

Domenica 7 maggioDalle ore 10 alle 19 viene riproposto il laboratorio di semina per i più piccoli, con dimostrazioni degli allievi dell’agrario “Cecchi” di Pesaro e possibilità di acquistare i prodotti realizzati all’interno dell’istituto. Dalle ore 15, laboratorio di pittura su polistirolo e lavorazione del legno a cura del Consorzio sociale Santa Colomba. Per tutta la giornata, musiche della tradizione marchigiana.

 

Condividi:

Rispondi