Addio a Filippo Tranquilli, attore e uomo di cultura. Giovedì pomeriggio il funerale – VIDEO

Addio a Filippo Tranquilli, attore e uomo di cultura. Giovedì pomeriggio il funerale – VIDEO

FANO – Si è spento all’età di 63 anni, dopo una malattia che lo aveva segnato negli ultimi mesi,  l’attore fanese Filippo Tranquilli. Volto noto al pubblico grazie anche alle recenti apparizioni in commedie dialettali di grande successo come “Gli Sbancati, Gli Sbancati 2 e Fate Vobis”, diretti dall’amico Henry Secchiaroli. Ironico, culturalmente molto preparato e generoso, Filippo Tranquilli nella vita è stato un Finanziere. Appena in congedo ha dato sfogo alla sua grande passione, la recitazione e il teatro. Appena giunta la notizia della sua morte, innumerevoli sono stati i commenti sui social di chi lo ha conosciuto: l’Ente Carnevalesca ha cambiato la pagina di copertina del suo profilo social, inserendo una foto di Tranquilli ripreso da dietro nell’atto di dirigere il grande carnevale che lui amava tanto, di cui recentemente impersonava la storica maschera del “Vulon“. Così come amava interpretare personaggi come Geppetto durante la manifestazione del Paese dei Balocchi che si tiene a Fano nel mese di agosto. Fano TV per ricordare l’amico Filippo, trasmetterà questa sera una puntata di “Dopo Cena” nella quale è stato ospite insieme al regista e agli attori del Film “Gli Sbancati”. Il funerale si terrà giovedì alle ore 15 nella chiesa di San Cristoforo a Fano.

IL CORDOGLIO DEL SINDACO DI FANO MASSIMO SERI –  “Sono molto addolorato per la scomparsa di Filippo Tranquilli, persona buona e generosa che ci lascia una forte testimonianza di impegno civile e culturale a favore della nostra città. Filippo Tranquilli ha rappresentato per Fano quella parte importante della società civile che ha voluto e saputo impegnarsi in un’azione disinteressata e valida per una crescita culturale di tutta la nostra comunità. Lasciata l’attività professionale, Filippo Tranquilli ha masso a disposizione il suo spirito, il suo tempo, la sua passione in favore di Fano, dei suoi concittadini e dei turisti, contribuendo in modo significativo alla diffusione della storia, dell’arte, del sapere. A nome mio personale e dell’intera Amministrazione comunale porgo alla famiglia le nostre più sentite condoglianze”.

 

Condividi:

Rispondi