Addio a Aldo, il custode dell’Alma per una vita

Addio a Aldo, il custode dell’Alma per una vita

FANO – Per tutti era il custode dell’Alma, il calzolaio del campo sportivo.  La sua bottega comunicava attraverso una porticina con gli spogliatoi degli ospiti, dentro lo stadio Metauro. Una figura gentile, sempre disponibile e che conosceva meglio di chiunque altro tutti i segreti del calcio di casa nostra. I giocatori si affidavano alle sue mani esperte per sistemare le scarpe da calcio, era considerato il mago dei tacchetti. Ma anche la gente del quartiere San Lazzaro, andava da lui per farsi sistemare il tacco o più semplicemente per fare un buco alla cintura. In quella piccola  panca in legno coi cuscini consumati dal tempo, c’era sempre seduto qualcuno. Due chiacchiere con Aldo si facevano sempre volentieri. Quell’odore di colla-mastice, il cuoio, i palloni ammassati dietro la sua sedia da riparare. Aldo lo immaginiamo ancora così. Una carriera, la sua, vissuta con la passione per il suo lavoro di calzolaio e per il calcio, soprattutto la sua Alma e il Milan. Aldo Moschini, era nato a S. Costanzo nel 1931. Magazziniere del Fano Calcio dal 1959 al 2005. Si occupava delle divise della squadra che accompagnava anche in ritiro e ad ogni trasferta. Fra i tanti allenatori passati per Fano, Aldo ricordava con particolare affetto Bagnoli (foto) e Guidolin. Se n’è andato a 86 anni, la città lo ricorda con tanto affetto e domani (martedì) alle 10, lo potrà salutare per l’ultima volta nella chiesa Gran Madre di Dio nel quartiere dove ha vissuto e lavorato per una vita.

WhatsApp Image 2017-05-13 at 21.56.20

Condividi:

Rispondi