A Rimini si pentono dell’errore e riaccendono il nautofono

A Rimini si pentono dell’errore e riaccendono il nautofono

A Fano ancora nessuna novità sul ripristino. D’Anna: la nostalgia non c’entra nulla.

FANO – Il Nautofono tornerà a garantire sicurezza e segnalazione…. a Rimini, mentre a Fano ancora, nonostante le riassicurazioni le piccole imbarcazioni devono sperare sempre nel tempo buono per non correre rischi rientrando in porto. Rimini ha capito l’errore commesso nel rimuovere la Sirena tanto che la giunta comunale ha approvato il progetto di ripristino che prevede l’acquisto da parte del Comando Fari di Venezia della strumentazione di sicurezza, il nautofono appunto, per la cifra di 5,351 euro.

E’ bene ricordare che il nautofono è un ausilio di sicurezza e segnalazione indispensabile in alcune condizioni meteorologiche per tutte le imbarcazioni comprese quelle che dispongono di strumentazioni moderne. Non è quindi ne o solo una questione legata alla nostalgia o alla lap dance, come ebbe a dire qualcuno scioccamente per giustificare la dismissione della Sirena. Ci aspettiamo a breve che anche i natanti fanesi possano contare sul ripristino di quel servizio che per tanti anni e tante volte ha consentito con nebbia, neve o scarsa visibilità un rientro sicuro in porto dei natanti.

GIANCARLO D’ANNA

Consigliere regionale Gruppo Misto

Condividi:

Rispondi