A fine novembre la strada che collegherà Cattabrighe e Vismara

A fine novembre la strada che collegherà Cattabrighe e Vismara

PESARO – «La strada di collegamento tra Cattabrighe e Vismara si farà entro fine novembre. Stiamo andando avanti sul progetto: sarà un raccordo importante, anche sul lato ciclopedonale, per due aree attualmente divise». Così Matteo Ricci ai residenti, nella giornata dedicata al quartiere. «Si tratta di un’opera da 300mila euro (200mila euro a carico del supermercato Famila; 100mila euro dal Comune, che si occuperà di asfaltatura e illuminazione), che unirà via Danubio a Strada Fornace Mancini. Circa 150 metri strategici che renderanno più fluido il traffico, alleggerendo i flussi sulla Statale e sulle zone limitrofe come via Metauro». Il sindaco, insieme all’assessore Enzo Belloni, conferma la linea: «Vogliamo assolutamente collegare la zona al resto della città. Abbiamo accolto favorevolmente alcune proposte che vengono dal quartiere». Oltre alla «strada del Famila», quindi, «aggiungiamo l’obiettivo di estendere al quartiere la rete delle ciclabili. Arrivando anche a Vismara e Cattabrighe: stiamo studiando l’ipotesi migliore e più percorribile». Al vaglio un paio di soluzioni. Sulla ciclabile di via Milano: «I lavori proseguono: confermiamo il cronoprogramma annunciato». Precisa Belloni: «Fra un mese e mezzo, o due mesi al massimo, l’intervento sarà concluso».

 

SCUOLE – Nella visita all’Anna Frank il sindaco fa il punto sulle priorità dell’istituto: parcheggio, viabilità nell’ora di arrivo e uscita, sistemazione dell’esterno della palestra. Spiegando: «Nel 2016 abbiamo investito tre milioni per le manutenzioni sugli istituti. Quest’anno proseguiremo e realizzeremo una scuola nuova a Pantano. Faremo la gara e partiranno i lavori: un’opera da tre milioni, sarà pronta per l’anno scolastico 2018-2019». Quindi: «Mentre sistemiamo i problemi più urgenti delle scuole attuali, in parallelo programmiamo alcuni nuovi istituti». Nello specifico: «L’obiettivo è definire un’area anche a nord della città per continuare con le scuole nuove. Se il quartiere e il consiglio comunale, nel giro di poco tempo, individuano  una zona adeguata, nel prossimo biennio la nuova scuola a nord può essere un’operazione fattibile. Ma serve l’area: possibilmente pubblica e con destinazione urbanistica idonea. Come è stato per via Lamarmora. Abbiamo chiesto al consiglio di decidere: se ci sono difficoltà nell’individuazione dell’area pubblica, allora meglio andare avanti con il piano di interventi straordinari sulle scuole attuali».

 

I NODI –  Con il presidente del quartiere Claudio Salucci, il sindaco inaugura la nuova sede Edil Pieffe (materiali edili) in strada dell’Acquabona. Poi vira sul capannone Vitimper di Cattabrighe e sui nuovi spazi dell’Id 106, in zona Torraccia: «Realtà dinamiche. Che resistono, innovano e vanno avanti con determinazione», il commento. Nel Campo Sportivo di Vismara prefigura la riqualificazione: «Quest’anno faremo il campo da rugby. Il 2018 sarà l’anno del vostro campo in sintetico: sono le priorità sugli impianti sportivi». Nel mezzo: filiale Bcc Pesaro di Vismara, circolo Arci Fornace Mancini, bocciofila Duilio Fabi, centro d’aggregazione Geyser e Caprilino. Chiude con l’illuminazione: «Nel quartiere la rinnoveremo a partire dal prossimo autunno. Entro i primi mesi del 2018 sarà restyling con luci a led e sostituzione dei vecchi pali, all’interno del piano di investimenti approvato con Marche Multiservizi».

Condividi:
Articoli più recenti

Rispondi