A Fano rubano di tutto. A me hanno portato via addirittura il gatto

A Fano rubano di tutto. A me hanno portato via addirittura il gatto

Lettera sfogo di una signora:” A un mio vicino hanno rubato uno stendino pieno di abiti dei suoi bambini.”

FANO – Gentile redazione, vi scrivo in relazione al servizio sui ladri di fiori al cimitero. A Fano non c’è solo l’abitudine di rubare nei cimiteri si ruba ovunque e di tutto. Si rubano i portafogli al mercato e si sfilano anche le sciarpe dal collo. Si rubano ombrelli, guanti, biciclette, berretti, giacche. A me, oltre le cose elencate precedentemente, hanno rubato pure un gatto. A un mio vicino hanno rubato addirittura uno stendino pieno di abiti dei suoi bambini. In chiesa hanno vuotato il portafoglio ad una signora che era andata a fare la comunione. Mi hanno raccontato che se un ragazzo ha bisogno di una bici o di un ombrello, li ruba. Ma a casa non hanno dei genitori che chiedono loro dove hanno preso la bici o l’ombrello? Nessuno dice niente, nessuno fa niente, nessuno se ne preoccupa. Perchè sono tutti ladri? Non voglio pensarlo. O forse sono tutti contenti dell’imbarbarimento della nostra società? Non credo. Visto che le forze dell’ordine sono praticamente assenti e se vai a fare la denuncia ti ridono in faccia come per dire ” se sei un po’ scemo e non sei in grado di tenere d’occhio i tuoi beni, noi non ci possiamo far niente”, perchè non chiedere ai comici che fanno quella vostra trasmissione molto seguita (I Caccianasi, n.d.r.) di spiegare, magari con battute, a questi “poverini”, che le cose degli altri vanno lasciate dove sono e magari di ridicolizzarli, facendo così una satira di “utilità sociale”?

Cordialmente

(Lettera firmata)

Condividi:

Rispondi