A Dubai l’Ambasciatore della cucina italiana è il forsempronese Luca Zanchetti

A Dubai l’Ambasciatore della cucina italiana è il forsempronese Luca Zanchetti

FOSSOMBRONE – La rassegna Italian Cuisine World Summit in scena a Dubai rappresenta in assoluto la più importante occasione di promozione della gastronomia italiana a livello internazionale, affiancata e sostenuta anche da Gulfood, la vetrina culinaria mondiale che sempre a Dubai, manda in scena l’esposizione dei migliori prodotti all’interno di padiglioni nazionali.
Dubai, che già ospita più di duecento attività di ristorazione made in Italy, si è letteralmente trasformata nella capitale mondiale del gusto. L’edizione di quest’anno per la prima volta ha scelto e voluto all’interno del padiglione Italia, un ristorante italiano del loco per rappresentare e promuovere i prodotti nazionali attraverso ricette classiche e creative.
Sapori di Bice, il ristorante italiano capitanato dallo chef forsempronese Luca Zanchetti, è stato il cuore del padiglione Italia che con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo, Milano Expo 2015, Consolato Italiano e Ambasciata Italiana degli Emirati Arabi, hanno collaborato per lo sviluppo e la promozione dei prodotti artigianali italiani .
Giorni intensi al World Trade Centre di Dubai, sede della manifestazione, in cui l’Executive Chef Zanchetti con il suo staff di cucina, ha dato vita a diversi cooking show realizzando ricette tipiche italiane utilizzando e promuovendo anche prodotti biologici italiani tanto amati dallo chef forsempronese.
Sfoglie di pasta fresca biologica, cartocci di orata al forno ai carciofi e menta, orecchiette al grano arso, risotto al burro acido e tartuf , da nord a sud passando per il centro un percorso culinario a suon di sapori, colori e profumi tutti italiani.Una svariata molteplicità di altri piatti by Sapori di Bice a firma dello chef Zanchetti, sono stati deliziati ed apprezzati dal Console e dall’Ambasciatore italiani e anche dai tanti chef stellati di fama internazionale ospiti per l’occasione alla grande fiera culinaria di Dubai,in cui produttori vinicoli e artigiani del gusto portano ed espongono il piacere per la buona tavola, i valori di un’ospitalità tutta italiana, la proficua sinergia tra cibo, design, moda e lifestyle che continua a essere un vanto dell’Italia al cospetto della platea internazionale. Il ristorante italiano Sapori di Bice è stato protagonista anche nelle svariate competizioni e gare di cucina che si sono svolte durante la fiera: lo chef Zanchetti ha sorpreso e stupito ancora una volta attraverso uno dei piatti più semplici che la cucina italiana possa offrire, lo “Z-spaghetto, aglio olio e peperoncino in suoni e sapori”: pasta biologica Rummo, rigorosamente cotta in acqua al prezzemolo e servita con una doppia salsa aglio e peperoncino, accompagnata al tavolo da un originale carillon che una volta aperto sprigionava suoni e schiamazzi tipici dei mercati rionali italiani, nell’intendo di portare in tavola i suoni e i sapori della vera Italia, E a dire della critica culinaria e della giuria, lo chef c’è proprio riuscito!
Non a caso, anche quest’anno il ristorante italiano Sapori di Bice e il suo team capitanato dallo chef forsempronese Luca Zanchetti, è tra i finalisti per la vittoria del “Miglior locale italiano casual di Dubai”.
Insomma uno chef brillante e volenteroso Zanchetti, che manifesta la sua passione e l’amore per quello che fà, amore per gli ingredienti italiani, biologici, sani, di qualità… Raggiunto via Skype in poche battute riassume: “E’ stato bellissimo essere il portabandiera del padiglione Italia ed è bellissimo conoscere e aiutare i tanti italiani che sono venuti qui a Dubai con il sogno di far conoscere i propri prodotti artigianali, nella speranza di trovare un buon mercato e con l’auspicio di far conoscere meglio che cosa significa mangiare italiano, sano e buono. Un ringraziamento al mio corporate chef Marcello Rivetti e al gruppo Bice che crede in ciò che io e il mio staffi facciamo tutti i giorni”.

Condividi:

Rispondi