68 euro per ZTL al Lido: i residenti protestano e il M5S presenta una mozione

68 euro per ZTL al Lido: i residenti protestano e il M5S presenta una mozione

FANO – I residenti del Lido di Fano lamentano di dover pagare 68 euro per recarsi con l’auto nelle proprie abitazioni, anche quando la Zona a Traffico Limitato non è in vigore. Per questo, hanno organizzato una raccolta firme chiedendo spiegazioni all’amministrazione comunale. In una lettera indirizzata al sindaco Seri parlano di un’ingiustizia perché, prendendo l’esempio del centro storico dove la ZTL è attiva tutto l’anno, loro pagano la stessa cifra, ovvero 68euro. I residenti criticano l’assessore alla Mobilità Urbana Stefano Marchegiani, che dopo aver disdetto un appuntamento nel mese di giugno, non si è più fatto sentire e ora si chiedono se questo sia “solo un modo per far cassa”.

 

Su questo argomento, i consiglieri comunali Hadar Omiccioli, Marta Ruggeri e Roberta Ansuini hanno presentato una mozione:

 

PREMESSO CHE

Da organi di stampa si apprende che i residenti del Lido hanno consegnato in Comune il 4 Settembre 2015 una petizione con oltre 100 firme per denunciare un’iniquità di trattamento in quanto la cifra da loro pagata (68 euro per la prima macchina) per accedere alle strade interdette alla circolazione per 100 giorni 8 ore al giorno (dalle 21,30 alle 6,00) è la stessa pagata dai residenti del Centro Storico in cui la Ztl è in vigore tutto l’anno per 24 ore al giorno.

Con delibere del Consiglio Comunale nr. 78 del 07 maggio 2013 è stato approvato il regolamento per il rilascio di autorizzazioni al transito ed alla sosta all’interno di ogni zona a traffico limitato.

La delibera suindicata demandava alla Giunta Comunale l’approvazione delle tariffe per il rilascio di autorizzazioni al transito e alla sosta veicolare all’interno di ogni zona a traffico limitato.

Con deliberazione della Giunta Comunale n. 314 del 05 luglio 2011 si prevedeva tra le altre alcune zone a traffico limitato temporanee (Lido, Porto, Torrette).

CONSIDERATO CHE

con le tariffe previste, esiste di fatto una sperequazione tra cittadini fanesi.

IMPEGNANO IL SINDACO E LA GIUNTA


– a prevedere tariffe differenti ed eque per le diverse zone a traffico limitato, mantenendo la validità temporale dei permessi o a promulgare per tutto l’anno la limitazione qualora si decida ti mantenere le cifre dovute inalterate.

Fano, 7/09/15

I Consiglieri Comunali:

MARTA RUGGERI

HADAR OMICCIOLI,

ROBERTA ANSUINI

Condividi:

Rispondi